FINALITÀ  

“Quel che conta in definitiva è come si porta, sopporta e risolve il dolore, e se si riesce a mantenere intatto un pezzetto della propria anima”, Etty Hillesum

Naturautentica aps nasce dal desiderio di un piccolo gruppo di donne, che hanno riscoperto la loro luce dopo un grande “inciampo di vita” o un periodo di vuoto interiore, di aiutare altre donne a fare lo stesso. Una vocazione che si radica nell’esperienza personale e si ispira alla capacità femminile di trasformare anche le esperienze più difficili in qualcosa di fecondo, come insegna Etty Hillesum nel suo Diario.

Così le socie spiegano la loro iniziativa: “L’esperienza ci ha insegnato che per ripartire con il piede giusto è prima necessario imparare a prenderci cura di noi stesse, capirci, conoscerci, trovare in noi forza e intelligenza e, soprattutto, riconoscere i nostri talenti. È importante cioè scoprire prima di tutto la nostra “natura autentica” e coltivarla. Solo così possiamo ritrovare sicurezza in noi stesse e aprirci fiduciose alla vita e agli altri”.

Le numerose iniziative intraprese nei primi 3 anni di vita dell’associazione sono state rivolte a favorire:

  1. l’AUTOCONOSCENZA e il SUPPORTO INDIVIDUALE (tramite incontri personali e di gruppo centrati sull’ascolto, con percorsi di counseling e gruppi di auto mutuo aiuto);

  2. la CREATIVITÀ (con la sperimentazione di varie forme espressive -disegno, danza libera, collage, plastilina colorata, iconografia, ecc.- confluite in gran parte nella pagina “Bolle di sapone” del sito www.naturautentica.com);

  3. la COMPETENZA EMOZIONALE E l’AUTOSTIMA (rafforzate in numerosi seminari sui temi del desiderio, delle affinità elettive, delle diverse qualità del femminile con l’aiuto della mitologia e dei simboli astrologici e con incontri sulla comunicazione non violenta di Marshall B. Rosemberg come soluzione del conflitto);

  4. l’APERTURA MENTALE (tramite una “biblioteca diffusa” – in cui i libri restano a casa dei proprietari - con più di 300 libri a disposizione delle socie; newsletter mensili contenenti, tra l’altro, recensioni scritte dalle socie; un Gruppo di lettura sulla piattaforma digitale Zoom chiamato “Liber-a-mente” in cui si discute collettivamente di libri scelti tra le materie che stanno a cuore all’associazione; corsi collettivi e lezioni individuali);

  5. la CURA DEL CORPO E DEL PROFONDO LEGAME FEMMINILE CON LA TERRA (con qualche uscita nella natura per assaporare bellezza e pace e condividere cibo autoprodotto con ingredienti naturali ed erbe spontanee);

  6. la SOLIDARIETÀ (in particolare verso le donne fibromialgiche all’interno di un progetto chiamato “fibro-help” in cui sono coinvolte, oltre ad alcune socie, una fisioterapista osteopata e una psicoterapeuta con lo scopo di aiutare donne che possono sentirsi emarginate e poco comprese proprio a causa di questa malattia che spesso non consente di avere una vita sociale attiva e per questo le mette in una situazione di marginalità);

  7. La MESSA IN CONTATTO CON SERVIZI PUBBLICI O DEL TERZO SETTORE PRESENTI SUL TERRITORIO, in particolare per quanto riguarda il sostegno nell'ambito dell'assistenza a domicilio di persone anziane/con disabilità;

  8. l’APERTURA A UNA DIMENSIONE TRASCENDENTE (attraverso un Gruppo di preghiera chiamato “Anima Universale” su Zoom nel quale ogni 8 giorni si leggono testi sacri e preghiere delle diverse religioni o tradizioni spirituali con un sottofondo di canti e musiche ricercate).

A completamento di queste attività sono stati organizzati vari eventi estivi fuori Milano, nella cittadina di Grazzi nell’Alta Val Tidone (frazione di Romagnese, Pavia), di 3 giorni ciascuno per consolidare le nuove conoscenze acquisite e mettersi in gioco più direttamente in un clima di solidarietà e in un ambiente naturale, utilizzando alloggi autogestiti e condividendo pasti realizzati con prodotti locali bio e di alta qualità.

Questo progetto, dopo essersi consolidato, è ora in fase di ampliamento, come precisano le socie: “abbiamo una meta importante, cioè trovare qui nel nostro territorio (cioè all’interno del Municipio 5) una sede più grande che possa essere una ‘casa di ricostruzione’ per qualunque donna voglia ripartire da sé allo scopo di aprirsi in modo nuovo e fecondo agli altri. Questa casa spaziosa, con un po’ di verde per un orto e dei fiori, aperta ai bambini e agli animali sarà una casa-specchio di noi: cioè una casa da risistemare, arredare con le nostre mani e la nostra creatività, da aprire alle attività già consolidate in questi primi 3 anni e a tutte quelle che le socie vorranno sperimentare per arricchirsi vicendevolmente. Ci sarà un luogo di accoglienza individuale in cui imparare a fare i conti con noi stesse e con la realtà esterna tramite l’aiuto di una counselor, psicologa o analista. E ci sarà sicuramente uno spazio ampio di condivisione dove fare attività corporee, espressive, creative, ma anche dibattiti culturali e conferenze su tematiche importanti. Un angolo particolare sarà dedicato al laboratorio tessile in cui imparare le tecniche di creazione artigianale di abiti e accessori. Non mancherà un braciere, il cuore della casa, intorno al quale riunirsi per cantare e pregare in forma universale e aperta, al di là di ogni confessione religiosa.  E una cucina in cui mangiare insieme in modo semplice e condiviso, riscoprendo il valore della tradizione e della buona agricoltura. Troveremo anche un piccolo spazio da dedicare al sostegno e alla consulenza delle socie per la trasformazione del proprio talento, scoperto con le attività associative, in attività lavorative artigianali e creative. Le competenze giuridiche ed economiche non ci mancano”.

Per il 2020 le principali attività previste sono le seguenti: pacchetto di attività su piattaforma Zoom (Gruppo di lettura “Liber-a-mente”, Gruppo creativo “Il papavero”, Gruppo di preghiera “Anima universale”); supporto individuale con incontri di counseling biosistemico e analisi biografica a orientamento filosofico (ABOF); gruppi di auto mutuo aiuto per donne fibromialgiche; seminari incentrati sul tema della realizzazione della propria autonomia e vocazione, con l’aiuto di simboli mitologici e astrologici; incontri di autoconoscenza tramite le categorie della psicologia junghiana; ampliamento della pagina “Bolle di sapone” con attività creative delle socie; implementazione della pagina facebook e di instagram con post realizzati dalle socie utilizzando propri dipinti o fotografie accompagnati da scritte e poesie significative; ampliamento della biblioteca diffusa; gite in luoghi di natura vicini a Milano e al Planetario; progettazione delle attività future, come lezioni di cucito, creatività; ricerca della nuova sede; ricerca di fondi tramite bandi territoriali, attività di crowdfunding ecc. L’attività dell’associazione è promossa attraverso vari strumenti: un sito (www.naturautentica.com); una newsletter mensile inviata alle socie e agli iscritti; una pagina facebook e un account instagram, volantinaggio in zona e affissione di piccoli manifesti presso consultori, negozi ecc.

I nostri sogni: una casa autentica